➡️ Offerta Iliad 9,99 euro al mese. Clicca qui per attivare...

Recensione Ho Mobile. Come funziona Ho Mobile? Opinioni

FibraShop.it » passa a iliad » Recensione Ho Mobile. Come funziona Ho Mobile? Opinioni

Recensione Ho MobileIliad ha scosso senza ombra di dubbio, gli animi della telefonia italiana. E’partita una vera e propria lotta al ribasso. Nell’arco di un anno i gestori telefonici italiani sono aumentati a dismisura. Iliad ha generato un certo timore, al contempo una voglia di innovazione nel settore.

Oggi parleremo di ho mobile, una MVNO creatura di Vodafone. Iliad ha lanciato tariffe molto convenienti a prezzi stracciati, così da spronare sia Tim che Vodafone a fare altrettanto. Vodafone ha così lanciato ho sul mercato. Senza dover modificare i costi o le offerte tariffarie di Vodafone ha optato per la nascita di un nuovo brand, ho mobile, in modo da non dover mettere mano in casa madre Vodafone.

Leggi anche le principali differenze tra Iliad e Ho Mobile e le offerte di questo mese di Iliad Mobile.

Una mossa astuta e interessante. Dicevamo ho mobile è un MVNO ovvero un operatore mobile virtuale, non ha la licenza per gli impianti di trasmissione, per funzionare ha bisogno di appoggiarsi quindi ad un gestore telefonico che li possiede, un semplice MNO come Tim e Vodafone per intenderci.

Nel caso di ho mobile, la soluzione è stata abbastanza semplice, dal momento che ho può godere della rete Vodafone, considerata anche una delle migliori e non solo in Italia. Cos’è che cambia quindi? Sicuramente con ho Vodafone ha voluto scopiazzare iliad e la sua strategia semplice e immediata. In tema di strategia non siamo sullo stesso livello di iliad, ma in tema di offerte e piani tariffari se la cava molto bene.

Gode dell’ottima rete di Vodafone e propone tariffe low cost e un gran numero di giga, il sistema è sempre lo stesso dell’all inclusive. Anche ho non è passata inosservata per i suoi costi e la buona rete, facendo un discreto numero di abbonati in poco tempo. Vediamo però nel dettaglio ho cosa può offrire, in un mercato sempre più aperto alle MVNO e alle tariffe a basso costo.

Come diventare cliente Ho Mobile

Logo di Ho Mobileho mobile mette a disposizione più di una soluzione di abbonamento molto rapida. Il metodo più comune per acquistare e in questo caso attivare una sim ho è quello dello store. Recandovi in uno dei 3000 negozi di ho mobile potrete comprare direttamente la sim, il costo d’attivazione della sim è di 9 euro.

Potrete altrimenti andare sul sito di ho mobile e scegliere una delle due opzioni che la compagnia mette a disposizione per l’acquisizione della sim.

  1. Spedizione della sim a casa
  2. prenotazione del sim e ritiro in uno dei punti vendita a voi vicino.

Nel primo caso, la spedizione è gratuita, ma dovrete attivare autonomamente la vostra sim con una video chiamata, alquanto semplice. Una volta inserita la sim, bisognerà scaricare sullo store del vostro telefonino l’app ho e seguire l’iter d’attivazione della sim.

Peccato che sono giunte diverse lamentale per quanto riguarda l’acquisto della sim ho mobile sul sito ufficiale. Appena uscita ho mobile ha senz’altro fatto male i conti con tutte quelle persone che attratte dal basso costo delle offerte, stufe del vecchio gestore d’appartenza, si sono spostate in massa verso le nuove compagnie telefoniche, ho, iliad, Kena. Dicevamo, ho mobile si è fatta trovare impreparata, il servizio sim tramite il sito ha esaurito velocemente le sim a disposizione.

Ma superato il periodo iniziale, ho mobile ha continuato a ricevere lamentele sull’acquisizione delle sim sul sito ho-mobile.it. Poco immediata la procedura d’acquisizione, le sim ho sono contate e non si sa quante ve ne siano a disposizione ogni giorno. Sul sito di ho mobile, troverete invece l’elenco dei negozi presenti sul territorio Nazionale.

La soluzione più semplice per quanto riguarda l’acquisto di una sim ho, rimane lo store. Possiamo dire senza troppi giri di parole che l’acquisto della sim e il numero assistenza di ho mobile rappresentano un po’ il tasto dolente di questa MVNO di casa Vodafone.

Copertura Ho Mobile su Rete Vodafone

Dal punto di vista della copertura e della velocità di rete, Vodafone ha volutamente posto dei limiti. In tanti sicuramente sanno che Vodafone è considerato il gestore con una grande rete, veloce ed efficiente. Nel caso di ho mobile, pur essendo una creatura di Vodafone vi sono delle limitazioni.

Con questo non possiamo dire che con una sim ho si naviga male e la rete è scadente, assolutamente no, ma se ci aspettiamo le stesse prestazioni di Vodafone, ci sbagliamo.

ho prende dove prende Vodafone, se vi è segnale per Vodafone vi è segnale anche per ho mobile. Ma lo scotto dei prezzi così bassi, si fa sentire sul numero di banda a disposizione, quella di ho è decisamente più bassa. Stesso segnale ma meno banda a disposizione per ho e di conseguenza una lentezza maggiore.

ho mobile mette a disposizione il 4G basic, gode quindi di una tecnologia LTE, andiamo a vedere dove si possono riscontrare dei rallentamenti. Con ho comunque si riesce a far tutto, si naviga serenamente sui social e i tempi d’esecuzione tra un app o un social network sono minimi. La fatica si fa sentire sullo streaming, lì diciamo che le prestazioni di ho mobile sono senz’altro inferiori a quelle di Vodafone.

Detto ciò però a differenza di iliad che non pone alcun tipo di aumento o limitazione in base alle offerte disponibili, ho mobile fa differenza. Ogni tariffa ha il suo limite di rete, in questo differisce anche dalla casa madre, Vodafone non pone limiti di alcun tipo sulla sua rete.

Detto ciò ho mobile ha senz’altro una buona copertura e offre anche in termini di velocità dei servizi discreti ai suoi utenti, si naviga tendenzialmente con ho a 30mbps.

Assistenza Clienti Ho

L’assistenza clienti di ho possiamo dire che si divide in due, tra l’aiuto via call center o quello tramite l’officina ho della sua app. Differenti entrambe i servizi anche in termini di funzionalità. Abbiamo riscontrato infatti diverse esperienze negative sul numero d’assistenza ho.

Se avete bisogno di aiuto, ho mobile mette a disposizione il 192121, il numero gratuito, che però è attivo solo dal lunedì al venerdì e a quanto pare non è sempre semplicissimo riuscire a parlare con un operatore. Le esperienze di chi in questi mesi ha provato a contattare il numero verde di ho sono state abbastanza negative.

A funzionare bene è invece l’app di ho, sembrerebbe infatti che ho mobile investa di più su questo tipo di assistenza che su quella telefonica, dagli esiti alquanto negativi. Sull’app di ho, gli abbonati si rispondono tra loro in chat su ho officina. Un sistema autogestito dove è possibile scrivere o trovar risposte veloci ai singoli problemi di rete o quant’altro.

Sembrerebbe funzionar bene anche il numero verde 800.688.788 che si può chiamare anche dal telefono di altri gestori telefonici. Diciamo che due contatti su tre funzionano benino, potrebbero migliorare di tanto però sul numero d’assistenza di ho mobile, abbreviare i tempi d’attesa e la qualità del servizio, a meno che nel tempo ho non voglia eliminarlo e lasciare l’applicazione e la community come riferimento principale.

Costi Extra Ho Mobile

Ciò che contraddistingue al momento questa nuova ondata di gestori telefonici low cost, è senz’altro l’assenza di rimodulazioni e di costi aggiuntivi. Ci sentiamo di dire che iliad da questo punto di vista, vince il premio semplicità e chiarezza, ha una struttura maggiormente nitida e snella rispetto ai suoi nuovi competitor. Detto ciò ricordiamo che iliad è un vero e proprio gestore telefonico mentre ho e Kena in quanto MVNO dipendono sempre da Vodafone e Tim.

Se pensiamo a questo fattore non indifferente, di passi in avanti Vodafone con ho mobile ne ha fatti. Il percorso di snellimento e semplicità con ho c’è stato e pare voglia mantenerlo. A tratti sembrerebbe però che Vodafone voglia risparmiare un pò troppo, eliminando qua e là qualche servizio.

ho al momento non ha costi aggiuntivi, per quanto riguarda la segreteria telefonica, il problema non si pone, la segreteria telefonica con ho non esiste. Questa potrebbe essere una pecca, è vero che rispetto a diversi anni fa, la segreteria telefonica si usa molto poco, però potrebbe tornar utile ad alcuni clienti. Anche in questo caso il paragone con iliad sorge spontaneo, dal momento che la compagnia francese ha dedicato un’app gratuita alla segreteria telefonica, per poter togliere in autonomia tutte le opzione che si reputano scomode. Da qui ad eliminare del tutto la segreteria telefonica, sembra un tantino eccessivo come passaggio.

Ma andiamo avanti, ho se la cava comunque molto bene sul piano delle tariffe. Il trasferimento di chiamata avrebbe un costo aggiuntivo in teoria, in teoria perché chi ha le chiamate illimitate, non paga neanche quello. Per chi invece non ha il piano tariffario con le chiamate illimitate, ho scala dal proprio credito il costo del trasferimento di chiamata. Al momento però il problema non si pone perché anche ho come iliad ha tutte tariffe a chiamate illimitate.

Ho.Mobile, alternative

Si parla tanto e apertamente di una guerra tra ho e iliad, le comparazioni avvengono in modo spontaneo, come dicevamo poco fa, iliad ha senz’altro spinto i grandi gestori italiani a partorire nuove idee. Ma la battaglia dei bassi costi non riguarda unicamente iliad, ma tutti quegli MVNO più piccoli che agiscono in totale autonomia sul mercato italiano.

iliad è un gestore telefonico a tutto tondo, ufficialmente il quarto gestore Nazionale, e non deve tener conto a nessuno, viaggia da solo su una strada non sempre in discesa. ho e Kena hanno invece alle spalle i due colossi italiani, Vodafone e Tim. Le lamentele più grandi arrivano proprio da quegli MVNO che non hanno nessuno alle spalle, e che si muovono indipendentemente

ho e Kena vengono visti da qualcuno come coloro che affossano il mercato dei veri MVNO. Hanno comunque Tim e Vodafone alle spalle, in grado di prendere le redine in mano anche delle sue creature più piccole, di cambiar rotta come e quando vogliono e in qualunque momento. Ma in un mercato ricco di novità e in costante evoluzione bisogna essere pronti a qualunque tipo di uragano. E’ inevitabile che l’arrivo di iliad, Kena e ho mobile possa danneggiare gli MVNO più piccoli come Poste Mobile e Coop Voce che hanno però una loro identità ben definita.

Staremo a vedere cosa accadrà, se ho rimarrà quella di adesso o se nel tempo cambieranno le carte in tavola o si aggiungeranno alla lista dei nuovi operatori mobili.

Ho.Mobile conviene?

ho mobile, rimane comunque una buona scelta, sopratutto per chi ha voglia di risparmiare e di non subire più i costi aggiuntivi dei grandi gestori. Una soluzione ho più che valida, dalla buona copertura di rete. Si naviga in 30mbps, una velocità più limitata rispetto a Vodafone, ma comunque discreta. Superato l’ostacolo dell’acquisto della sim, si può godere di ottimi piani tariffari se pur leggermente più cari di iliad.

Troviamo al momento una maggior efficienza in iliad, ma ho resta comunque un’ottima soluzione sopratutto per quanto riguarda la copertura rete di Vodafone, che è pur sempre una garanzia. Una formula nuova, per chiudere definitivamente almeno per ora con le fastidiosissime rimodulazioni, i costi in più sul credito residuo o sulla segreteria e il trasferimento di chiamata.

ho rimane comunque all’interno del panorama italiano una novità positiva, un ottimo competitor tra le nuove compagnie low cost italiane, poi come sempre sta a voi decidere quale tra i nuovi arrivati, si merita il primo posto sul podio. Ognuno stabilisce delle priorità che hanno a che fare con i piani tariffari, la struttura di una compagnia telefonica, i giga, la copertura e l’assistenza. Sulla base di questi punti ho si merita un bel voto, nonostante alcune criticità precedentemente citate.

Leggi anche la recensione di Ho Mobile su UpGo.news.